La Nostra Storia…


La Lega Italiana Sbandieratori, meglio conosciuta come L.I.S., nasce con lo scopo di promuovere e valorizzare le tradizioni storiche, culturali e spettacolari delle Compagnie a rappresentanza degli Sbandieratori Italiani. La L.I.S. si prefigge inoltre la promozione e l’organizzazione di manifestazioni a carattere nazionale ed Internazionale e di tutte quelle attività a favore delle Compagnie e rappresentanze associate, garantendone la buona armonia tra le stesse e la non ingerenza assoluta nella gestione delle singole organizzazioni.

 

Principalmente nasce per soddisfare l’interesse di alcuni gruppi di Sbandieratori che, nel lontano 1980, volevano unire all'amore per la bandiera, quale strumento di spettacolo e di folklore, la possibilità d’instaurare amicizie e di sviluppare solidarietà tra i ragazzi e tra le compagnie stesse.

 

Sono certamente questi gli elementi di fondo ai quali si rifanno tutti i Gruppi iscritti alla Lega Italiana Sbandieratori. La nostra grande famiglia unisce quasi tutte le Regioni Italiane e con somma soddisfazione può vantare un lungo cammino di tradizione e spettacolo.

 

Dal 1980 ad oggi, attraverso tante e tante piazze italiane, la nostra organizzazione è cresciuta attirando interesse sociale di rilievo Nazionale. Con essa sono cresciuti anche i gruppi iscritti, migliorati nel tempo di qualità tecnico-agonistica e soprattutto protagonisti nell’aver costruito dei rapporti indissolubili di stretta amicizia tra gli oltre 1500 sbandieratori e musici.

 

Di tutto ciò dobbiamo ringraziare i Dirigenti L.I.S. che nel tempo hanno coordinato le varie attività, i Dirigenti delle Compagnie iscritte, tutti i Ragazzi delle Compagnie, tutti i livelli istituzionali che hanno creduto nel Progetto L.I.S. e hanno sempre accolto le nostre manifestazioni ma, soprattutto, tutti coloro che, a qualsiasi titolo hanno destinato una piccola parte del proprio tempo, per apportare un prezioso contributo allo sviluppo ed all'accrescimento della nostra organizzazione.

 

La Storia della Bandiera...


Definizione di Bandiera…

La Bandiera è un drappo di stoffa o di altro materiale, a uno o più colori diversamente disposti, issata generalmente su un'asta o su una corda e usata come emblema o mezzo di segnalazione. Il lembo fissato al sostegno prende il nome di altezza, mentre il corpo principale viene detto lunghezza.

Dalla forma oppure dalla funzione, si distinguono vari tipi di bandiere: vessilli, insegne, guidoni e pennelli. Rappresenta simbolicamente uno Stato, una Comunità Regionale, Linguistica o Etnica o più generalmente un Insieme di Persone unite da uno filo logico comune.

 

Storia della Bandiera…

E’ molto difficile decifrare con esattezza la nascita del gioco della bandiera, alcune fonti lo fanno risalire addirittura alle crociate, dove comparvero le prime bandiere simili a quelle che siamo abituati a vedere oggi. Su tali bandiere vennero dipinte infatti croci di colore diverso su drappi di stoffa per poter identificare immediatamente la diversa provenienza dei diversi gruppi crociati. Del gioco della bandiera tuttavia si ha una maggiore documentazione nel periodo medievale e rinascimentale, per lo più era congruo allo “sventolare la bandiera durante le manovre militari”, con lo scopo unico di segnalare visivamente, anche a distanza sostenuta, ordini e movimenti prestabiliti, destinati alle truppe durante le battaglie. Questo “gioco”, deriva probabilmente dalla figura dell'alfiere (presente non a caso anche nel gioco degli scacchi), che aveva appunto il compito di indicare a distanza dei segnali militari per manovrare le truppe.

Le bandiere venivano usate anche, durante i periodi di pace in occasione di parate, e in questi casi l'alfiere portava i vessilli di nobili, papi, città o eserciti. In alcuni casi questo faceva roteare e volteggiare le bandiere con le loro insegne. In particolare ci sono manuali illustrati scritti nel periodo settecentesco relativi proprio al volteggio della bandiera. Da queste antiche pratiche si è sviluppata l'arte della bandiera, che sopravvive ancora oggi. Su tutti, il testo di Francesco Ferdinando Alfieri, “La Bandiera” (1638) è fondamentale per comprendere questo gioco medievale. In esso sono presenti tutti i fondamentali movimenti che hanno dato origine alla sbandierata moderna.

 

La Bandiera Oggi…

Sebbene non pubblicizzato quanto altri sport, il gioco della bandiera vive ai giorni moderni sia come attività folkloristica, storico/culturale, che come vera e propria attività sportiva. Nella Nazione Italiana, tra i primi al mondo ad avere un attività del genere, esistono circa 500 gruppi di musici e sbandieratori che orgogliosamente mantengono viva una tradizione secolare, con il solo spirito di volontariato, di aggregazione sociale e di fratellanza. Le caratteristiche della moderna “sbandierata”, nelle più di 1500 manifestazioni che si svolgono nel territorio, vede la prevalenza degli aspetti coreografici e spettacolari, dove le movenze usate fin dall'antichità dai primitivi "Bandierai", sono coadiuvate alle più moderne tecniche, facendo assumere allo Sbandieratore un aspetto tra il giocoliere ed il danzatore, ma nello stesso tempo spettacolarizzando al massimo sia il movimento, sia il volteggio della bandiera stessa. Non ci sono esercizi standardizzati ma la prevalenza di essi si suddivide in esercizi di singolo, coppia o squadre. Gli esercizi degli Sbandieratori sono accompagnati dai Musici, per lo più Timpani e Chiarine, che con il loro apporto musicale confluiscono allo spettacolo un enfasi unica nel genere e che accompagnano lo spettatore in un viaggio nel tempo, rievocando primitivi tempi. La forza atletica e mentale impiegata nella sbandierata è tale da necessitare durante tutto l'anno di una preparazione costante, sia essa ritmica, tecnica, fisica e mentale. Gli allenamenti possono variare a secondo dei Gruppi e vanno dalle 2 ore settimanali fino alle 15/20 ore.

 

 

Bsystem
B.System v2.08.2 - Copyright © 2014/2017

Bweb Solution - Via Roma, 135 - 05022 - Amelia - TR - ITALY


Area Admin
Web Site